Home &gt Ricette &gt Dolci &gt Sebada

Sebada

Sebada col miele

La Sebada è un dolce originario della Barbagia, diffusosi poi in tutta la Sardegna, ma questa è la ricetta originale senza se e senza ma.

Sebada col miele
Stampa

Sebada

Un dolce tipico barbaricino nella sua ricetta originale

Porzioni 6 persone
Autore massj

Ingredienti

Impasto

  • 500 grammi semola rimacinata di grano duro
  • 300 grammi acqua
  • 50 grammi strutto
  • 10 grammi sale

Farcitura

  • 500 grammi pecorino fresco acido
  • 30 grammi semola rimacinata di grano duro
  • 2 limoni
  • 50 grammi acqua

Per la finitura

  • 200 grammi miele asfodelo o corbezzolo

Per la frittura

  • qb olio extravergine di oliva

Istruzioni

  1. Impastare la semola, l'acqua, lo strutto e il sale fino a ottenere un composto liscio e omogeneo e far riposare per 1 ora.

  2. In una pentola sciogliere il pecorino fresco tagliato a cubetti con l'acqua, la semola e la scorza dei limoni grattugiata.

  3. Una volta ottenuto un composto omogeneo e filante, rovesciarlo su un piano stendendolo allo spessore di 2 millimetri e lasciarlo raffreddare

  4. Quindi ricavare dei cerchi di formaggio con un coppapasta o altro attrezzo.

    dischi di formaggio per la sebada
  5. Riprendere l'impasto di semola, suddividerlo in palline e formare un numero di dischi più grandi di quelli di formaggio e in numero doppio, dello spessore di circa 1 millimetro.

  6. Comporre le sebade mettendo un disco di formaggio sopra un disco di impasto e quindi coprendo con un altro disco di impasto.

  7. Chiudere i bordi per tutta la circonferenza e quindi rifinire con la rotella dentata.

    Sebada cruda
  8. In una padella bassa scaldare l'olio extravergine di oliva fino a 170 gradi. L'olio deve sufficiente per quasi coprire le sebade senza sovrastarle.

  9. Mettere una sebada alla volta girandola una sola volta quando inizia a gonfiarsi e togliendola dall'olio quando è dorata da entrambe le parti. Utilizzare attrezzi di legno per evitare di bucare la sebada.

  10. Scolare sulla carta assorbente e subito impiattare un un cucchiaio abbondante di miele.

  11. Attendere che il miele si sia sciolto e servire.

    Sebada col miele

Note

Poiché fuori dai territori originari il pecorino fresco acido è introvabile, è possibile sostituirlo con pecorino sardo o toscano il più fresco possibile: va tagliato a cubetti e lasciato all'aria a temperatura ambiente per almeno una notte.

Per quanto riguarda i mieli, quello di asfodelo è dolce e piacevolmente acido e fa il paio col limone; quello di corbezzolo invece è amaro e fa il paio col formaggio. A voi la scelta. Da evitare il millefiori e quello di castagno. Un'altra alternativa valida è il miele di arancio.

Vino in abbinamento: Moscadeddu di Dettori

Rispondi